Firenze

Adozioni culturali a distanza

Adozione culturale a distanza

Adottare Culturalmente a Distanza
un Bambino con AFJ Onlus

PREMESSA

Un bambino srilankese….  significa….. uno bambino che ha molte meno opportunità rispetto ai nostri ma non meno intelligente. L’esperienza sul posto ci ha fatto notare che la popolazione ha grande dignità e spesso cela le carenze della quotidianità. H anche dimostrato che emergono grandi capacità nei soggetti che sono stati aiutati nell’apprendimento delle materie scolastiche fondamentali.

ECCO UN ELENCO DELLE DOMANDE CHE TI POTRESTI PORRE:

L’adozione  culturale  a  distanza

  1. Cos’è una “Adozione Culturale a Distanza  AFJ onlus”?
  2. Quali benefici riceve il bambino da questa adozione?
  3. Sarò la sola persona che adotta quel particolare bambino?
  4. Quanto dura una adozione?
  5. Se per qualche ragione devo annullare la mia adozione, che ne è del bambino che sto aiutando?
  6. Come faccio ad annullare questa adozione?
  7. Quanto costa adottare un bambino?
  8. Perché la quota per l’adozione con AFJ onlus è così bassa?
  9. Come posso fare a versare la quota per l’adozione?
  10. Come adottante, come posso sapere di più del bambino che aiuto?
  11. Quali altre opportunità ho per avere altre notizie del bambino che aiuto?
  12. Come posso comunicare col bambino che culturalmente adotto?
  13. Il bambino potrà scrivermi?
  14. C’è qualcosa che posso inviare al bambino?
  15. Posso inviargli dei doni?

L’Associazione  Fabio  Jonathan  Onlus_

  1. Cosa differenzia AFJ onlus dalle altre associazioni di volontariato che fanno altre adozioni a distanza?
  2. In quali paesi opera?
  3. Quali sono i suoi partner?
  4. Come e quando AFJ onlus ha iniziato la sua attività?
  5. AFJ onlus è affiliata a qualche chiesa o altra organizzazione?

L’Affidabilità  finanziaria

  1. i. In che modo AFJ onlus mi garantisce che l’aiuto che do a quel particolare bambino arriva veramente a lui?
  2. ii. Posso consultare l’ultimo bilancio della AFJ onlus?
  3. iii. I miei aiuti alla AFJ onlus, compreso il contributo per l’Adozione Culturale a Distanza del bambino, sono deducibili?
  4. iv. Qual è la percentuale del mio versamento che viene trattenuto per le spese amministrative?

Adesso  VORREI  Adottare Culturalmente    un bambinio AFJ onlus

  • Scheda Adozione

L’Adozione  culturale  a  distanza

1. Cos’è una “Adozione Culturale a Distanza AFJ onlus?

E’ semplicemente un aiuto che una persona come te offre ad un bambino povero, investendo sulla sua vita. In qualità di adottante, metti il bambino adottato in condizione di ricevere:

  • Educazione -  particolarmente riferita all’apprendimento della lingua              Inglese e all’uso del computer
  • Salute   – in maniera attenta e costante per quanto possibile dell’ambito scolastico
  • Alimentazione   -  il bambino viene aiutato nel suo fabbisogno alimentare
  • Capacità relazionali – i bambini allargano la loro mente essendo a contatto con due culture diverse dallo loro: italiana e inglese

Oltre a ciò, aiuti il bambino a sviluppare il senso di autostima e altruismo attraverso l’amore che mostri nei suoi confronti, per mezzo di AFJ onlus.                                          Come adottante, ti viene garantito che esiste una vera connessione tra te e lo specifico bambino che aiuti. Il bambino conoscerà il tuo nome, ti scriverà e beneficerà direttamente dall’aiuto che gli offri.                                                                                                                                                       La relazione tra te e il bambino fa di te una persona importante per lui perché avrai un ruolo significativo nel suo sviluppo: Tu vieni a fianco dei suoi genitori naturali, del suo monaco buddista, dei suoi insegnanti, della sua famiglia, degli amici che abitualmente hanno un ruolo importante nel suo sviluppo .

2. Quali benefici riceve il bambino da questa adozione?

Il bambino che adotti con AFJ onlus riceve diverse opportunità delle quali molti bambini poveri non conoscono neppure l’esistenza.

  • L’opportunità di ricevere un’educazione; ciò significa:
    • Apprendere la lingua inglese in modo costante, diretto, attento, innovativo per loro, seguendo i testi della Cambridge University Press che lo portano di anno in anno ad una padronanza scritta, orale e di comprensione non comune nei bambini di pari età in quel paese. Ci stiamo impegnando per dargli la possibilità di sostenere un esame per il riconoscimento ufficiale del suo apprendimento.
    • Apprendere l’uso del computer ivi compresi i programmi necessari all’utilizzo dello stesso.
  • L’opportunità di sviluppare la sua capacità relazionale verso i suoi coetanei, gli adulti e le persone di culture diverse
  • L’opportunità di usufruire di una biblioteca fornita di libri in lingua inglese da consultare a scuola o da portare a casa per leggere
  • L’opportunità di visionare film in lingua inglese e commentarli assieme con un insegnante
  • L’opportunità di organizzare, in collaborazione con altri bambini, spettacoli dedicati e anche teatrali
  • L’opportunità di avere una persona attenta ai suoi bisogni di salute, igiene, vestiario e non ultimo un supplemento alimentare
  • L’opportunità di avere la certezza che un rappresentante della AFJ onlus trascorre vicino a loro un lungo periodo dell’anno

3. Sarò la sola persona che adotta culturalmente quel particolare bambino?

Si, il bambino che aiuti ha un solo adottante culturale: tu. Questo aiuto è molto importante per lui. Nel caso che tu decida di adottarlo in qualità di referente della tua intera famiglia o del tuo gruppo lui farà riferimento alla tua famiglia o al tuo gruppo come ad un singolo adottante. Nessun altro gruppo o persona adotterà culturalmente quel bambino.

4. Quanto dura un’adozione?

La tua adozione durerà fino al raggiungimento della maggiore età: diciotto anni.

5. Se per qualche ragione devo annullare la mia adozione che ne è del bambino che sto aiutando?

Se devi annullare la tua adozione, cercheremo immediatamente un’altra persona che intenda proseguire partendo esattamente dal punto in cui avrai interrotto l’adozione culturale. Pertanto tu potrai interrompere in ogni momento.

6. Come faccio ad annullare la mia adozione?

Per richiedere l’interruzione della tua adozione, invia una email a info@fabiojonathan.org

7. Quanto mi costa adottare un bambino?

L’adozione culturale a distanza AFJ onlus costa € 10 al mese (solo € 120 all’anno).

8. Perché la quota per l’adozione con AFJ onlus è così bassa?

E’ così bassa perché non abbiamo dispersioni in quanto andiamo fisicamente sul posto.

9. Come posso fare per versare la mia quota per l’adozione?

Puoi:

  • Fare un Ordine Permanente di Bonifico sul nostro conto intestato a:

Associazione Fabio Jonathan Onlus

Banca CR Firenze

Agenzia di Peretola

IBAN: IT15R0616002848100000006688

Mensilmente oppure semestralmente o annualmente

  • Farci pervenire un Assegno Bancario intestato alla “Associazione Fabio Jonathan Onlus“
  • Utilizzare il servizio PayPal predisposto sul sito www.fabiojonathan.org

10. Come adottante come posso sapere di più del bambino che aiuto?

Oltre alle lettere del bambino, AFJ onlus fornisce aggiornamenti sul suo progresso e circa la situazione del paese dove vive che ovviamente influiscono direttamente sul suo sviluppo. Capirai meglio le condizioni di vita  quotidiana, la cultura di quel paese e potresti anche decidere di visitare il tuo bambino unendoti ad un viaggio che AFJ onlus fa costantemente e che potrebbe organizzare per gli sponsor (adottanti).

11. Quali altre opportunità ho per avere altre notizie del bambino che aiuto?

Oltre alle lettere del bambino, AFJ onlus ti fornisce aggiornamenti periodici sul suo progresso e il DVD che viene girato ogni anno durante la cerimonia di inizio dell’anno scolastico durante il quale tutti i bambini vengono ripresi come partecipanti. Sarà possibile organizzare un viaggio/visita quando raggiungeremo il numero minimo di almeno 8 partecipanti in modo da contenere le spese di viaggio.

12. Come posso comunicare col bambino che adotto?

Consigliamo di inviare al bambino una foto tua o della tua famiglia e una lettera di presentazione. Gli insegnanti oppure io personalmente, la consegneremo e la faremo tradurre. Solitamente il bambino adottato culturalmente a distanza tiene in casa sua con grande cura e rispetto le foto e le lettere che riceve.

13. Il bambino potrà scrivermi?

Il bambino che aiuti può scrivere in base alla frequenza delle tue lettere. Sarà aiutato almeno due volte all’anno dall’insegnante rispettando il suo grado di apprendimento nello scrivere e leggere in inglese, che non è la sua madrelingua.

14. C’è qualcosa che posso inviare al bambino?

Come adottante hai molte opportunità di comunicare con il tuo bambino e ti incoraggiamo a farlo. Tieni presente che consegneremo il materiale che vorresti inviargli dopo che avremo opportunamente valutato che sia:

  • appropriato alla sua cultura
  • promozionale di uno stile di vita conforme ad una morale universale di rispetto e decoro
  • idoneo per la sua salvaguardia

Per  esempio eviteremo materiali che possano in qualche modo promuove l’uso di alcol, tabacco, sostanze o attività da considerare dannose o pericolose. Altresì eviteremo l’invio di abbigliamento “non modesto e rispettoso” verso la sua età, la sua cultura e il suo ambiente.

15. Posso inviargli dei doni?

Si, AFJ onlus offre la possibilità di inviargli dei doni specialmente in occasioni speciali per soddisfare esigenze particolari oppure come semplice gesto di amore. Questi doni sono un altro modo per rinforzare la relazione con lui senza eccedere portando e mantenendo il rapporto nell’ambito di questa adozione che promette al bambino valori culturali e non beni materiali o illusori. Stiamo costruendo con fatica questa immagine in un luogo tanto diverso per cultura, tradizioni e storia.

L’Associazione Fabio Jonathan Onlus_

a. Cosa differenzia AFJ onlus dalle altre associazioni di volontariato che fanno adozioni culturali a distanza?

L’AFJ onlus ha avuto origine dal grande dolore di una madre che ha perso un figlio di giovane età e che ha sentito il dovere di fare qualcosa per altri bambini visto che non poteva fare più niente per il suo. Ha scelto i bambini di un villaggio poverissimo dello Sri Lanka, dove si era recata con suo figlio quando lui era ancora un ragazzo. Quei bambini, verso i quali, proprio lui aveva mostrato attenzione sia in quell’occasione che successivamente in occasione dello tzunami del 2004.

b. In quali paesi opera?

Attualmente esclusivamente nello Sri Lanka ma per statuto potrebbe operare ovunque esistono le necessarie condizioni sia all’estero che in Italia.

c. Quali sono i suoi partner?

L’AFJ onlus è iscritta in vari specifici elenchi ma non è legata ad alcuna organizzazione. Opera in proprio con l’aiuto di volontari, utilizzando donazioni spontanee ma prevalentemente con i proventi derivanti dagli eventi organizzati in Italia.

Dobbiamo comunque menzionare le donazioni della Fawco, S. James Church Firenze, Rotary Wallington Inghilterra, Rotary Firenze Bisenzio, Rotary Firenze Est, InnerWheel Iris ed alcuni privati.

d. Come e quando AFJ onlus ha iniziato la sua attività?

E’ nata ufficialmente come AFJ onlus l’8 Settembre 2009 ma già dal Dicembre 2006, ovvero sei mesi dopo il fatidico 7 Giugno 2006, la Presidente ha operato prima in Senegal e poi ha scelto lo Sri Lanka per i motivi già esposti.

Il primo aiuto è stato la costruzione di una casa in muratura per una giovane madre e i suoi due piccoli che vivevano in una casa di fango inondata periodicamente dalla pioggia monsonica, poiché il tetto era formato da pezzi di lamiera.

Il secondo aiuto è stato la ripulitura e la ristrutturazione di un pozzo ad uso di tutto un villaggio e la costruzione di una stanza attigua necessaria per cambiarsi d’abito, usata dalle donne che si lavavano al pozzo e poi andavano a casa indossando gli stessi abiti con i quali avevano fatto il bagno.

Questi due aiuti non placavano le necessità e da qui è nato il desiderio di costruire una scuola dove insegnare gratuitamente ai bambini poveri, la lingua inglese e l’uso del computer. In seguito, la ricerca di un luogo dove tenere le lezioni, dei bambini, degli insegnanti, dei libi di testo e via via fino a decidere di acquistare un terreno dove costruire la nostra struttura che consentirà di risparmiare per l’affitto e utilizzare quei soldi in modo più proficuo.

Oggi ospitiamo 52 bambini, cinque insegnanti e due persone non insegnanti regolarmente assunte che collaborano con tutti noi.

Tutti questi bambini sono adottabili culturalmente come pure i loro fratellini/sorelline.

Il nostro obiettivo è quello di offrire loro:

Due strumenti quali la conoscenza di una lingua più importante e l’uso del computer, che permetteranno loro di affrontare la vita in modo serio e decoroso

Un edificio dove giornalmente potranno imparare questi due strumenti in un momento di incontro con i compagni, dove assistere alla proiezione di film in lingua inglese, dove venire a consultare i testi della nostra biblioteca, partecipare a corsi di vario tipo quali cucina italiana, pittura ecc.

Una biblioteca di testi in lingua inglese

Sostegno culturale

Sostegno economico per le loro necessità di:

  • Tipo alimentare
  • Abbigliamento
  • Tasse scolastiche che la famiglia deve affrontare per far frequentare al proprio figlio la suola media pubblica
  • Confronto con altre culture quali quella italiana e quella dei popoli di lingua inglese

e. AFJ onlus è affiliata a qualche chiesa o altra organizzazione?

Non siamo affiliati a nessuna chiesa o altra associazione. Intendiamo mantenere questa indipendenza per rispetto di Fabio Jonathan alla cui memoria tutto è dedicato.

Localmente là abbiamo cercato invano per anni di ottenere il riconoscimento di “onlus straniera operante in Sri Lanka”. Il 1° Febbraio 2013 ci siamo costituiti come Ltd. Il cui statuto è esattamente quello della onlus italiana e dove si specifica che nessun socio ha diritto ad alcun compenso ad eccezione del socio che contemporaneamente prestasse anche la sua opera come insegnante presso la nostra scuola. In tal caso verrebbe ricompensato come insegnante ma non come socio.

L’Affidabilità finanziaria

i. In che modo AFJ onlus mi garantisce che l’aiuto che do a quel particolare bambino arriva veramente a lui?

Ci rechiamo regolarmente in loco due/tre volte all’anno e personalmente ci rendiamo conto delle necessità di ogni singolo bambino. Valutiamo di volta in volta quali sono le necessità impellenti di ognuno segnalate dagli insegnanti o dalle madri e poi verificate.

ii. Posso consultare l’ultimo bilancio della AFJ onlus?

Si. Ogni anno viene redatto un bilancio e una relazione sull’attività svolta in Italia dalla AFJ Onlus e altrettanto dalla AFJ Onlus GL in Sri Lanka

iii. I miei aiuti alla AFJ onlus, compreso il contributo per l’Adozione Culturale a Distanza del bambino, sono deducibili?

Si tutti i contributi e le donazioni sono deducibili in base all’anno di riferimento e alle condizioni di legge, vale a dire se esiste tracciabilità del contributo (vedi sezione 9) e se vengono eseguiti con la motivazione “donazione liberale”.

iv. Qual è la percentuale del mio versamento che viene trattenuto per le spese amministrative?

Nessuna percentuale è trattenuta per spese amministrative. Per maggiori dettagli consultare la sezione “i”.

adesso VORREI asottare culturalmente un bambino AFJ Onlus_

  • Scheda Adozione

RICHIEDERE la SCHEDA ADOZIONE via email a  info@fabiojonathan.org